Settimana dell’allattamento al seno: i falsi miti da sfatare

by Amref Health Africa

“Sostieni l’allattamento al seno per un pianeta più sano”: in occasione della Settimana mondiale dell’allattamento al seno Amref Health Africa sfata i falsi miti

Inizia oggi la Settimana mondiale dell’allattamento al seno 2020 che, come ogni anno, viene celebrata la prima settimana di agosto. La percentuale delle neomamme che decide di allattare al seno il proprio bambino è piuttosto alta, si aggira sul 95%. Ciononostante, all’allattamento al seno continuano ad essere legate false credenze.

Amref Health Africa ha deciso di sfatarne alcune fra le più diffuse per trasmettere speranza e fare un po’ di chiarezza su un argomento che continua a creare non poche incertezze, specie fra le mamme alla prima esperienza. 

Allattamento al seno: i miti da sfatare

  • Non allattare il bambino se è nauseato o soffre di dissenteria. Non è corretto in quanto il latte materno aiuta il piccolo a combattere le infezioni a carico dell’intestino e a prevenire vari disturbi digestivi.
  • Non allattare il bambino se la mamma sta seguendo una terapia. Il latte materno contiene una piccolissima percentuale di medicinali tale da non arrecare problemi al piccolo.
  • La dieta della madre influenza la composizione del latte. La dieta della mamma non influisce sulla qualità del latte materno. A prescindere da questo, tuttavia, è bene che la mamma segua una dieta equilibrata sempre, ma in particolare durante l’allattamento.
  • Il latte materno refrigerato non può essere utilizzato il giorno successivo. Non è corretto in quanto può essere utilizzato fino a 5 giorni. Entro 4 ore, invece, se conservato a temperatura ambiente.
  • Le donne non devono allattare dopo il parto cesareo. A meno che la madre non possa per questioni di debilitazione fisica il bambino ha subito bisogno del latte materno.
  • Bere bevande fredde in fase d’allattamento può influenzare il bambino. Le infezioni virali non possono essere trasmesse al bimbo attraverso il latte materno, quindi non è corretto.
  • Le madri che allattano non dovrebbero mangiare cibi piccanti. Basta aspettare 40 giorni da parto per poter consumarli senza provocare costipazione.
  • Le madri di gemelli non producono abbastanza latte per i bambini. La mamma è in grado di produrre una quantità di latte sufficiente per allattarli senza difficoltà.

This Article was first published on bebeblog.it

You may also like

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More